Donazione casa senza notaio? Ecco le due strade da seguire.

By | febbraio 19, 2017
notaio

notaio

Donazione casa senza notaio? Ecco le due strade da seguire.

La donazione è un contratto che prevede sempre l’accettazione del beneficiario e la

firma dell’atto in presenza di due testimoni davanti a un notaio. Notaio che si dovrà

occupare anche di alcune verifiche preliminari e della successiva trascrizione e

registrazione del contratto. Ci sono due casi, però, in cui la donazione dell’immobile può

avvenire anche senza presenza del notaio.

Vediamo quali sono.

1. Donazione indiretta immobile.

La donazione di un immobile può avvenire anche con la cosiddetta intestazione della

casa in nome altrui. Si tratta della cosiddetta donazione indiretta. Il caso più frequente è

quello di un genitore che acquista un immobile pagando il prezzo e intestandolo al figlio

o di chi acquista una casa in un contratto preliminare però al momento del rogito

sostituisce a se il proprio figlio fornendo lui il denaro.

In questo caso oggetto della donazione è il denaro con cui si acquista l’immobile. La

presenza del notaio non è necessario e questi interviene solo per la redazione dell’atto

di vendita.

2. Usucapione e donazione indiretta

L’alternativa è seguire la strada dell’usucapione a favore del donatario. Questa può

essere fatta dichiarare dal tribunale o attraverso un processo di mediazione. Nel primo

caso, i due soggetti, donante e donatario, possono dare inizio a una causa che,

considerando l’accordo esistente, non dovrebbe avere tempi lunghi. Compito del giudice

sarà accertare che il donatario ha posseduto l’immobile per oltre 20 anni. La sentenza

avrà effetto retroattivo e sarà trascritta nei pubblici registri immobiliari.

Nel caso in cui si scelga la mediazione il processo sarà più corto e meno costoso. Un

mediatore si occuperà di redigere un verbale in cui si dichiarerà l’effettiva usucapione del

donatario. Solo successivamente il notaio dovrà autenticare le firme e si dovrà procedere

alla trascrizione del verbale davanti al conservatore dei pubblici registri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *